28-08-2000

I FILM DI VENEZIA 57 IN CONCORSO

 

GIOVEDI 31 AGOSTO

1) UTTARA (THE WRESTLERS)

di Buddahndeb Dasgupta, India, 99'

L'innocenza e la semplicità di una piccola comunità rurale del Bengala sono minacciate da un gruppo di estremisti hindu responsabili di terribili violenze.

 

2) I CENTO PASSI

di Marco Tullio Giordana, Italia, 114'.

Con Luigi Lo Cascio.

Cinisi, provincia di Palermo, anni '60. Peppino Impastato insieme ad altri giovani del '68, fonda un giornale e poi una radio per ridicolizzare l'autorità. La mafia avverte l'iniziativa come una sfida.

 

 

VENERDI 1 SETTEMBRE

3) SEOM (THE ISLE)

di Ki-Duk Kim, Corea del Sud, 85'.

C'è un'isola al centro dei sentimenti estremi rappresentati dal regista coreano con la relazione fra Hee-Jin, custode di una riserva di pesca di giorno e prostituta di notte, e Hyunshik, fuggiasco e aspirante suicida.

 

4) PALAVRA E UTOPIA

di Manoel de Oliveira, Portogallo/Francia/Brasile/Spagna, 133'.

Nel Portogallo del 1663 un religioso viene processato dal tribunale dell'inquisizione. Davanti ai giudici ripercorre il suo passato e gli anni di noviziato a Bahia.

 

5) DR. T AND THE WOMEN

di Robert Altman, Usa, 122'.

Con Richard Gere, Helen Hunt, Farrah Fawcett, Laura Dern, Liv Tyler.

Un altro scorcio di vita americana di Altman che presenta una vasta gamma di ruoli femminili attraverso le avventure del dottor S. Travis, ginecologo di Dallas.

 

SABATO 2 SETTEMBRE

6) FILS DE DEUX MERES

di Raoul Ruiz, Francia, 100'.

Con Isabelle Huppert.

Trovato sconvolto in un parco dalla madre, il piccolo Camille vuole tornare dalla sua "vera mamma".

 

7) DENTI

di Gabriele Salvatores, Italia, 98'.

Con Sergio Rubini e Paolo Villaggio.

Antonio non riesce a liberarsi dei suoi denti incisivi troppo grandi fino a quando Mara non glieli spezza tirandogli un portacenere. Comincia così un viaggio psichedelico che lo porterà lontano.

 

 

DOMENICA 3 SETTEMBRE

8) THE GODDESS OF 1967

di Clara Law, Australia, 118'.

Un impiegato giapponese arriva in Australia per comprare un auto Citroën Ds del '67. Al posto del proprietario trova una ragazza cieca che lo porta nel deserto: per entrambi l'occasione di una nuova vita.

 

9) THE MAN WHO CRIED

di Sally Potter, G.B./Francia, 97'.

Con Johnny Depp, Christina Ricci, John Turturro, Cate Blanchett.

La musica, il canto e l'amore per un cavallerizzo zingaro aiutano una ragazzina ebrea a sopravvivere durante le innumerevoli peregrinazioni nell'Europa degli anni Trenta.

 

LUNEDI 4 SETTEMBRE

10) IL PARTIGIANO JOHNNY

di Guido Chiesa, Italia, 135'.

Con Stefano Dionisi, Andrea Prodan, Giuseppe Cederna, Claudio Amendola.

Arruolatosi nelle brigate partigiane dopo l'8 settembre, il protagonista del film, tratto dall'omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, è coinvolto in un vortice di violenze da cui cerca di allontanarsi.

 

11) BEFORE NIGHT FALLS

di Julian Schnabel, Usa, 125'.

Con Javier Bardem, Olivier Martinez, Sean Penn e Johnny Depp, Hector Babenco.

Un film sulla vita, le speranze, le delusioni dello scrittore cubano Reinaldo Arenas, morto in esilio a New York nel 1990, dopo due anni di carcere a Cuba.

 

MARTEDI 5 SETTEMBRE

12) PLATFORM

di Zhang-Ke Jia, Cina/Giappone, 193'.

La tourneé di un gruppo musicale (dal 1979 al 1989), mostrano i radicali cambiamenti che la Cina ha subito nel suo incontro con il cinema, la televisione e la musica pop occidentali.

13) LIAM

di Stephen Frears, G.B., 90'.

La drammatica storia di una famiglia irlandese ambientata durante la Depressione degli anni '30 e filtrata dagli occhi di un bambino di 7 anni.

 

MERCOLEDI 6 SETTEMBRE

14) FREEDOM

di Sharunas Bartas, Francia/Portogallo/Lituania, 96'.

Libertà impossibile per i protagonisti che tentano di portare su una nave un carico di droga per spacciarlo all'estero.

15) LA VIRGEN DE LOS SICARIOS

di Barbet Schroeder, Francia/Colombia, 97'.

Lo scrittore Fernando Vallejo torna dopo trent'anni a Medellin e si innamora del sedicenne Alexis che si guadagna da vivere uccidendo senza scrupoli.

 

GIOVEDI 7 SETTEMBRE

16) DAYEREH (THE CIRCLE)

di Jafar Panahi, Iran, 90'.

Quattro donne spinte a commettere crimini da una società chiusa e ostile verso l'universo femminile.

17) SELON MATTHIEU

di Xavier Beauvois, Francia, 100'.

Con Benoît Magimel, Nathalye Baye.

In una cittadina della Normandia il padre Francis e due figli lavorano nella stessa officina. Dopo una serie di ingiustizie e tragedie sopravvive un solo sentimento: la vendetta.

 

VENERDI 8 SETTEMBRE

18) O FANTASMA

di João Pedro Rodrigues, Portogallo, 90'.

La vita grigia e squallida del protagonista viene stravolta dall'apparizione in sogno di un fantasma che lo fa risvegliare ossessionato dall'amore. Con Ricardo Meneses.

 

19) LIULIAN PIAO PIAO (DURIAN DURIAN)

di Fruit Chan, Hong Kong/Cina/Francia, 116'.

In una Hong Kong underground, fra miseria e lussi intoccabili, si incontrano le storie di due donne immerse nel mondo della prostituzione e delle scommesse.

 

20) LA LINGUA DEL SANTO

di Carlo Mazzacurati, Italia, 110'.

Con Antonio Albanese, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ferrari, Marco Paolini.

Avventura "on the road" e riscatto per due buoni a nulla padovani che decidono di rubare la lingua di S.Antonio.