L'Esterno
 
Attraverso la Porta della Carta, opera di Bartolomeo Bon (XV secolo), caratterizzata da un leone alato al cui cospetto รจ inginocchiato il Doge Francesco Foscari, si accede al palazzo attraversando l'Arco Foscari, in stile goticheggiante che sta di fronte alla Scala dei Giganti con statue
  colossali di Marte e Nettuno opera di Sansovino (1554); proprio dietro alle statue, avveniva la cerimonia di incoronazione del doge. All'interno, sul Cortile di affacciano le facciate che ripropongono le stesse soluzioni di quelle esterne; da qui si accede alla Scala dei Censori e alla Scala d'Oro iniziata nel 1549 dal Sansovino e dallo Scarpagnino e decorata da opere di Tiziano Aspetti, Alessandro Vittoria, Giovan Battista Franco e il Segala; essa era riservata al passaggio dei Magistrati e ai personaggi illustri