Le Procuratie Nuove
 
  Sono costituite da un lungo edificio che costeggia il lato meridionale di Piazza S. Marco; vennero costruite per sostituire le Vecchie, quale residenza dei Procuratori di S. Marco. I lavori iniziarono nel 1582, con l'intervento di Vincenzo Scamozzi e terminarono verso la metà del XVII secolo con Baldassarre Longhena. Durante il periodo napoleonico, le Procuratie Nuove vennero adibite a Palazzo Reale, mentre oggi ospitano il Museo Correr, il Museo del Risorgimento, il Museo Archeologico e alcuni uffici: la Direzione dei Musei Civici, la Biblioteca del Museo Correr. Sotto i portici si trova il rinomato Caffè Florian risalente al Settecento e ristrutturato nell'Ottocento, uno dei luoghi di ritrovo più celebrati e rinomati di Venezia.