La prima Venezia


Della prima Venezia, rimane ben poco,ma tutte le costruzioni si dovettero sviluppare secondo 2 regole: lo spazio limitato in orizzontale, e il peso che poteva sopportare il terreno poco solido. La prima testimonianza della città ci viene documentata dalla carta, detta del "Temanza", disegnata da un anonimo prima del 1150. Il Temanza, lavorando per la Serenissima, la trovò e la studiò. Si accorse che l'isola di San Clemente è indicata come cavana mentre sappiamo che nel 1152 avevano già costruito un monastero accanto ad un ospedale.
Guardando la carta scopriamo capire che molti fiumi, in epoca antica, attraversavano la laguna verso il mare. Oltre al primo nucleo sorto a Rialto la città si estese verso est col sestiere di Castello.

In questa parte di città si sviluppò l'Arsenale, una delle maggiori industrie veneziane.

Qui vennero costruite, per ben otto secoli, le navi della marina veneta, impiegando, direttamente ed indirettamente, migliaia di operai.


Pagina precedente   Prossima pagina

Copyright ©Antonio De Vecchi - hosted by BP2 srl